L'Ametista e i suoi segreti

Cristalli e minerali
11 Luglio 2022

Il valore dell'ametista, a differenza di altre pietre,  si basa principalmente sul colore piuttosto che sul peso e i carati. Le ametiste più preziose infatti sono quelle che presentano un intenso colore viola scuro con sfumature rossastre. I pezzi di ametista rosa, sebbene molto belle ed affascinanti, sono considerate le meno pregiate, poiché presentano solo una tonalità lavanda o lilla molto chiara e indistinta.

Il colore dell'ametista più ricercato è un viola rossastro intenso o viola senza zone di altri colori visibili. I commercianti solitamente prediligono il viola rossastro fortemente saturo al viola scuro, purché la pietra non sia così scura da ridurne la luminosità.
Il cristallo di grado più elevato (chiamata "Deep Russian") è eccezionalmente rara e molto pregiata.

ametista

Come si distingue un ametista vera da un ametista falsa?

  1. Colore
    Uno dei modi migliori per capire se un'ametista è reale è guardare la sua colorazione. Una vera ametista non può avere un colore uniforme dappertutto uguale ma sarà colorata in maniera simile a zone. Il colore è solitamente una tonalità che varia dal viola rosa pallido al viola scuro. Alcune pietre saranno così scure da apparire di un rosso o nero sfumato color vino e altre sono pallide come la lavanda con sfumature di bianco e blu.
  2. Chiarezza
    L'ametista è una pietra di quarzo, il che significa che è più probabile che tu veda fili sotto la superficie piuttosto che bolle. In effetti, nel quarzo, bolle e scolorimenti sarebbero in realtà piuttosto rari. Quindi, porta una lente d'ingrandimento sulla tua pietra e controlla cosa si trova sotto la superficie, se vedi bolle, potrebbe non essere quarzo in primo luogo, e se non è quarzo, di certo non è un'ametista. Le ametiste che sono veri cristalli dovrebbero essere chiare (questo non significa necessariamente cristalline). Se tieni il tuo cristallo alla luce, dovresti essere in grado di dare un'occhiata attraverso di essa senza vedere bolle o grandi scolorimenti.
  3. Prova di gravità specifica
    Non devi solo fare affidamento sui tuoi occhi quando cerchi di capire se la tua ametista è un vero affare, c'è anche un test di gravità specifica a cui puoi rivolgerti. Ci vuole un po' più di tempo per capirlo, ma ne vale sicuramente la pena se vuoi essere assolutamente sicuro. Avrai bisogno di una bilancia, un po' d'acqua e un bicchiere per misurare. Poiché la vera ametista ha un numero di gravità di circa 2,65 questo test misura esattamente questo. Ecco come farlo...
    Metti un bicchiere sulla bilancia e annotate quanto pesa, poi togli il bicchiere. Metti la tua pietra sulla bilancia e scrivi quanto pesa. Aggiungi un po' d'acqua nel bicchiere (non troppa) e annota quanta acqua hai aggiunto in base alle misure sul bicchiere. Metti l'ametista nel bicchiere. L'acqua nel bicchiere dovrebbe salire e dovresti annotare la nuova misurazione. Sottrai la misura precedente dalla nuova misura e questo ti dirà quanta acqua è stata spostata dall'Ametista. Estrai l'Ametista, scola l'acqua e riempire il bicchiere con la stessa quantità d'acqua che è stata spostata. Pesa di nuovo il bicchiere (con la stessa quantità di acqua precedentemente spostata).Ora puoi fare il calcolo della gravità: sottrai il peso originale del bicchiere dal numero che hai e ti verrà lasciato il peso esatto dell'acqua spostata. Dividi il peso del tuo cristallo con il peso dell'acqua spostata. Stai cercando un numero di circa 2,65
  4. Durezza
    Il test di durezza è sempre un ottimo indicatore, per qualsiasi cristallo, non solo per l'ametista. Ogni cristallo ha il proprio punteggio sulla scala di durezza di Mohs e sapere dove si trova l'ametista può aiutarti a capire se la tua gemma è allineata. La scala di durezza Mohs varia da 1 a 10, dove 1 è il più morbido e 10 il più duro. Ad esempio, un diamante è un 10, una lama è un 5, un'unghia è un 2 e il borotalco è 1. Allora, dove si trova l’Ametista? L'ametista è un 7, il che significa che è una gemma piuttosto dura. Qualsiasi cosa al di sotto di un 7 sulla scala di durezza di Mohs non dovrebbe essere in grado di causare danni a una vera pietra di ametista. Puoi usare l'unghia per graffiare la superficie di un'ametista e vedere se lasci un segno. In teoria, potresti anche usare una lama o un coltello, ma la maggior parte dei gioiellieri probabilmente non te lo lascerà fare 😊

I gradi delle Ametiste

AA naturale

Questa è la gamma più ampia e si applica fino al 50-75% delle gemme disponibili. Sebbene sia il più basso dei tre spettri, l'AA naturale non è nulla di prezioso. Le pietre che rientrano in questa categoria tendono ad avere inclusioni pesanti o moderate e hanno una scala di colori più vicina al viola chiaro. Normalmente acquisterai questo tipo di ametista nelle piccole gioiellerie delle strade principali.

AAA naturale

Il livello successivo,  l'AAA naturale si applica a circa il 20-30% di Ametiste. Puoi vedere lievi inclusioni in queste pietre e hanno un colore viola medio. Troverai queste gemme di ametista in famiglie di scala superiore e gioiellieri indipendenti.

ametista

AAAA naturale

In cima alla classe delle ametiste arriva il grado naturale AAAA. Questi tipi di cristalli costituiscono solo il 10% circa del mercato e sono il più vicino possibile alla perfezione. Queste gemme sembreranno il più chiaro possibile ad occhio nudo, sono ben tagliate e hanno una sfumatura di viola scuro. Dato che è così impeccabile, faticherai a vedere le imperfezioni ma non temere, se stai acquistando da un gioielliere di alto livello a un prezzo elevato sarà sicuramente incredibilmente reale.

Ametista a grappolo

Questi esemplari sono ben noti per i loro colori viola intenso e la loro bella lucentezza. Gli aggregati botroidali sembrano simili all'uva per forma e colore e spesso ricevono il soprannome di "agata d'uva". Tuttavia, "agata" non è un termine del tutto corretto qui, poiché la maggior parte dei cristalli ha una superficie secca piuttosto che una trama microcristallina. Un nome più adatto dunque sarebbe "quarzo di ametista” descrizione più accurata dal punto di vista mineralogico. Queste "agate d'uva" hanno iniziato a comparire sul mercato minerario americano nel 2016. Mentre la maggior parte del quarzo prodotto nell'area è viola, ci sono anche esemplari con altre sfumature tra cui blu-verde, grigio e marrone chiaro. L'intensità del colore in questo tipo di minerale è inversamente correlata al diametro delle singole sfere, con la più intensa che si verifica generalmente in sfere con un diametro medio di 4 mm. Si trova in Indonesia ed è stato trovato anche a ovest del fiume Green nello Utah. L'ametista botrioidale viene trovata dai minatori della zona ospitata in piccole sacche di argilla verde-azzurra ricca di calcio e magnesio. È probabile che questo cristallo si formi nell'argilla, si depositi al suo interno e si attacchi liberamente con il tempo.

ametista

Volete approfondire le vostre conoscenze sulle pietre e i cristalli:  https://geology.com/

 

 

 

 

 

Drusa di Ametista di forma rettangolare
Drusa di Ametista di forma rettangolare verticale abbastanza grande di un intenso colore viola. Nome del minerale in inglese: Amethyst
150,00
Orecchini in Ametista Grappolo triangolari arrotondati
Orecchini in Ametista Grappolo e argento 925, di forma triangolare arrotondati di colore viola bluastro. Nome del minerale in inglese: Amethyst
99,00
Sfera Geodata di Ametista di 7 cm diametro
Sfera geodata in Ametista con un diametro di 7,4 cm per metà bianca e metà di un pallido colore viola. Nome del minerale in inglese: Amethyst
120,00
Obelisco di Ametista
Pezzo di cristallo in Ametista a forma di obelisco di colore viola intenso. Nome del minerale in inglese: Amethyst
55,00
Pendente in Ametista Grappolo ovale
Pendente in Ametista Grappolo e argento 925, di forma ovale di colore viola bluastro, compreso di catenina da 40 cm. in argento sterling 925. Nome del minerale in inglese: Amethyst
109,00
Punte in Ametista
Punte della marca Healthinity in Ametista di varie dimensioni e peso. Nome del minerale in inglese: Amethyst
5,00

Iscriviti alla nostra newsletter!

    *Campi obbligatori

    preloader